background
logotype

Il Consiglio Economico

 

 

La Parrocchia è persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell’Ordinario diocesano ed è riconosciuta civilmente con decreto del Ministro dell’Interno. E’ soggetto di diritto, ha un suo codice fiscale, un suo patrimonio e un rappresentante legale e amministratore che è il Parroco. Nell’adempiere il suo compito di amministratore deve avvalersi della collaborazione del clero parrocchiale e di alcuni laici che costituiscono il Consiglio. Questo Consiglio ha carattere ecclesiale ed in esso si esprime la collaborazione responsabile dei fedeli nella gestione amministrativa della Parrocchia.

 

I componenti laici sono nominati dal Parroco e scelti tra i fedeli che abbiano competenza in materie utili alla gestione dei beni della parrocchia: amministrativa, finanziaria, tecnica, ecc. Il Consiglio si riunisce una volta l’anno per l’esame dei bilanci preventivi e consuntivi della Parrocchia per sottoporli all’approvazione del Vicariato, ed ogniqualvolta il Parroco lo convochi: egli richiederà e ascolterà attentamente i pareri che hanno valore consultivo e non vincolante. Di ogni incontro viene redatto il verbale.

Componenti del Consiglio Pastorale Parrocchiale:don Gregorio (parroco), Chiara, Daniele e Raffaele.

 

 

Il sostegno economico della Chiesa e della parrocchia

La revisione del Concordato lateranense (1984) e le riforme che ne sono derivate hanno posto in maniera nuova alla Chiesa italiana il problema antico della disponibilità di risorse economiche, di cui la Chiesa stessa ha bisogno per la propria vita e per l’adempimento della sua missione. Prima fra tutte, per la sua prossimità ai fedeli e al territorio, la parrocchia è chiamata ad agire e a rendere la sua presenza visibile come “tenda di Dio” in mezzo agli uomini. Per questo non sembri strano o inopportuno parlare di necessità economiche; si tratta invece di riconoscere che, nell’espletare le sue molteplici funzioni pastorali, la parrocchia ha bisogno dell’aiuto e del sostegno, non solo morale, della comunità che vi si riconosce. Gli strumenti atti a favorire questo sostegno sono diversi, tra cui ricordiamo

 

e il CINQUE PER MILLE con i quali, da anni, i fedeli sostengono la Chiesa Cattolica e le varie associazioni operanti in Italia e nel mondo delle missioni. Per rimanere nel nostro ambito, ricordiamo che esiste la RACCOLTA ordinaria durante le Sante Messe e quella straordinaria, ogni seconda domenica del mese, per venire l’incontro a tutti gli impegni economici a cui si cercherà di fare fronte. E’ importante sapere che la generosità dei donatori non basta mai a coprire interamente il fabbisogno (la percentuale si aggira intorno al 75%) per questo, chi lo desiderasse può contribuire in qualunque momento con un’offerta, utilizzando i seguenti dati:

 

 

Parrocchia Santi Cirillo e Metodio

Banca Credito Cooperativo di Roma - Filiale Roma 29

00126 Roma, via Francesco Donati, 42/50

IBAN: IT60B0832703229000000004700

 

 

(c) Parrocchia Santi Cirillo e Metodio in Roma - C.F. 97084540588 - Via dell'Osteria di Dragoncello, 12 - 00126 Roma - Tel. ( +39) 06 52 112 33
E-mail: parrocchia@santicirilloemetodio.it - PEC: parrocchia@pec.santicirilloemetodio.it   globbers joomla templates